ROMA PALATINUM: una serata per l’informazione delle vaccinazioni

ROMA PALATINUM: una serata per l’informazione delle vaccinazioni
06 marzo
09:40 2018

20180227_155425

Il LC ROMA PALATINUM si è fatto artefice di una conviviale sul Tema Nazionale del Multi distretto “l’azione dei lions per la promozione delle vaccinazioni” che si è tenuta nei giorni scorsi nella storica sede dell’Hotel Bernini Bristol di piazza Barberini, alla presenza di autorità lionistiche quali Marchetti Giacomo responsabile del Service, il Presidente della Zona 2B Fabrizio Carmenati, di soci ed amici.

Relatori dell’interessante e piacevole “chiacchierata” sono stati il dott. Francesco Buono, medico dell’USL, e il dott. Patrizio Veronelli, pediatra, che hanno affrontato in maniera chiara l’argomento “una diffusione della cultura scientifica sulle vaccinazioni e sull’autismo in contrasto con la disinformazione”.

Hanno presentato un panorama generale sulle malattie, quali l’influenza, la polmonite e le loro complicanze che colpiscono le cellule delle immunità naturali con particolare attenzione agli ultra 65 enni.

In merito alle patologie croniche, è stato ricordato che esse non vengono curate con le vaccinazioni, tipo il diabete che non demorde, ma si devono tenere sotto controllo. Nel Lazio si era arrivati ad una copertura delle vaccinazioni del 75 % mentre tale valore è diminuito del 20 %; è stato ricordato il principio dell’”immunità di gregge”, cioè se in una comunità vi è un’ alta percentuale di vaccinati anche la restante parte, non vaccinata, è indirettamente protetta, in quanto protetta a cascata. Le vaccinazioni sono gratuite e costano non più di un euro e permettono uno stato di salute della società, un risparmio dei farmaci, sui ricoveri e sulle giornate di lavoro non perse.

Nel recente passato sono state diffuse false notizie sulle conseguenze delle vaccinazioni, quali quella che provocherebbero l’autismo; tali informazioni sarebbero state diffuse da un medico inglese che avrebbe manomesso i dati sulle vaccinazioni ed autismo, ovvero elaborando dati senza tener conto di vari fattori, quali quello che le vaccinazioni effettuate all’età dei 15 mesi e l’autismo si presenta tra i 15 ed i 18 mesi.

Al riguardo è stato imputata una grande responsabilità ai genitori, che sebbene, più colti di quelli del passato, si arroccano su posizioni conosciute tramite i social senza fare distinzione delle fonti consultate e sarebbe tutto più saggio l’utilizzo del buon senso.

Nel ricordare la sconfitta di malattie presenti in Italia, con le vaccinazioni quali antipolio somministrato con il ben noto, per alcuni di NOI,“ gocce rosse sullo zuccherino a quadretti”. Oggi la polio è particolarmente diffusa in Siria, Afghanistan ed Israele. Tra il 2005 ed il 2017 il morbillo si è diffuso in Europa in particolare in Romania ed in Italia, dove si sono verificati nel 2017, 500 casi, di cui il 37 % delle persone sono state ricoverate.

Il referente del Service Marchetti ha ricordato la sua esperienza di medico, rammentando, inoltre, che il tema sull’ informazione delle vaccinazioni fu proposto dal suo Club di Bracciano, tema poi unificato a quello dei Club di Bologna sull’autismo.

Il responsabile del LICF del ROMA PALATINUM ha ricordato l’adesione del Club alla campagna Lions Measles Iniziative con lo slogan “ONE SLOT, ONE LIFE”, conclusasi recentemente con una raccolta di circa 34 milioni di dollari, superando le aspettative iniziali, a cui il Club  ha partecipato con una donazione di denaro.

La conviviale organizzata dall’infaticabile Presidente Giancarlo Serafini, è stata promossa dalla socia Francesca Ruggeri, giovane medico di base e pediatra, sempre sorridente e disponibile.

A.V. officer della comunicazione

 

20180227_202144 20180227_202312 20180227_210705

20180227_155519 20180227_151626 20180227_151648

20180227_151543 20180227_151615 20180227_151605

Share

Commenti