Nuovo socio

L’associazione si sviluppa con l’acquisizione di nuovi soci per cui la ricerca di persone che integrino la compagine associativa diventa uno degli obiettivi primari.

Tuttavia, questa ricerca non deve limitarsi all’individuazione delle persone ma deve proseguire nella verifica che l’aspirante socio abbia le qualità richieste dalla pratica dell’etica e dalla comprensione degli scopi del lionismo.

Occorrerà stabilire che l’investitura del nuovo socio potrà avvenire solo dopo un determinato periodo di frequentazione del club, al fine di essere accettato unicamente per le sue qualità; contestualmente dovrà essere affidato ad un socio che fungerà da mentore e garantirà la sua aderenza ai principi e alla pratica dell’etica lionistica.

Per quanto riguarda l’adesione femminile, la presenza delle donne è importante per la diversa sensibilità che la donna può apportare nello svolgere il servizio; la differenza di genere, dalla Convention internazionale di Taipei del 1987, ha arricchito i club sia in senso quantitativo che qualitativo.

Per quanto riguarda i giovani, è tempo di un loro maggiore coinvolgimento nelle attività di club, inaugurando con essi un rapporto di concreta collaborazione. Sui giovani e con i giovani – siano essi Lions, Leo e non Lions – va impostato un rapporto nuovo che tenga conto delle loro reali problematiche: non saranno i Lions a risolvere tutti i problemi giovanili, ma dal dialogo continuo e rispettoso potranno scaturire indicazioni pratiche, soprattutto per aiutarli a trovare un posto sicuro nella società.

Per essere d’ausilio ai club nella ricerca e nell’immissione di nuovi soci, il Distretto suggerisce le seguenti linee d’azione

  1. Invitare i responsabili dei soci dei club, con l’ausilio del GST e del GLT, a predisporre un piano di crescita pluriennale, in linea con i seguenti indirizzi operativi:
  2. Finalità
    • Curare l’orientamento dei soci
    • Operare per la soddisfazione dei soci:
  3. coinvolgerli nelle attività del club
  4. motivarli all’azione
  5. gratificarli per il lavoro svolto
  6. Piano di crescita (a cura del Responsabile dei soci)
    • Elaborazione di un elenco di potenziali soci
    • Conoscenza diretta dell’aspirante socio
    • Valutazione del socio, interessando gli altri soci del club
    • Presentazione ufficiale del socio e sua ammissione
    • Organizzazione della cerimonia d’investitura solenne, con le procedure proposte dal GMT, alla presenza del Presidente del Club, del Responsabile dei soci e del socio sponsor.

Anche quest’ultimo dovrà leggere la formula di impegno personale a seguire il socio che ha presentato.

  • Promuovere la presenza delle donne, che saranno più propense ad aderire se saranno ben accolte e coinvolte nelle attività del club.
  • Coinvolgere maggiormente i giovani nelle riunioni e negli incontri distrettuali per renderli partecipi e consapevoli delle attività alle quali saranno chiamati in futuro.
  • Istituire un comitato distrettuale – “I Lions con i giovani e per i giovani” – di professionisti in grado di dare suggerimenti in una duplice direzione:
  • la scelta del futuro universitario o lavorativo;
  • l’orientamento, destinato ai neolaureati, sulle strade concrete da intraprendere per facilitare la ricerca del lavoro e il loro percorso professionale.

 

    Please wait...